Durerà due anni la traversata oceanica di GianBiagio Mulas, pensionato di 69 anni, ex pilota di aviazione, originario di Lanusei e residente a Cagliari. Partirà a settembre, per sfruttare al meglio le condizione meteo-marine, e farà rotta verso Capo Horn passando per la Polinesia.

La sua non sarà solo un’avventura personale ma una vera e propria “missione“: in questo viaggio vestirà i panni di ambasciatore della longevità sarda in tutto il mondo a dimostrazione che si può invecchiare bene se ci si tiene impegnati in attività che piacciono, e in ogni porto in cui sbarcherà, consegnerà un documento per attestare ufficialmente di provenire dalla “Terra dei Centenari”.

Dalla sua barca a vela, battente bandiera dei “Quattro Mori”, inoltre, redigerà un report sulle proprie condizioni psico-fisiche che verranno costantemente monitorate via radio dall’associazione Medicina sociale (che successivamente analizzerà i dati per studiare sull’invecchiamento attivo) e racconterà in diretta le sue incredibili esperienze a una comunità di radioamatori che lo seguirà passo per passo.

Tutto è già pronto e in ordine per il giorno della partenza. Nel frattempo, Mulas afferma che il suo sarà un viaggio senza fretta e che si prenderà del tempo per godersi tutti i magnifici luoghi che visiterà; in particolare la Patagonia, regione in cui e’ già stato, ma di cui stavolta intende gustarsi con calma ogni dettaglio, dai ghiacciai alle più piccole insenature.

Chiara Biffoni

28 aprile 2016