“La vela fa parte dell’idea che vogliamo portare nel mondo di una Sardegna che valorizza le sue bellezze naturali per farsi conoscere e apprezzare. Una Sardegna che con i suoi paesaggi, la natura, le tradizioni, l’enogastronomia attrae turisti da tutto il mondo. Perciò siamo interessati a un’operazione di promozione che ci aiuti a far conoscere ancora di più la nostra splendida isola”. E’ quanto ribadito dal vicepresidente della Giunta regionale Raffaele Paci nel quadro dell’incontro avvenuto presso la sala giunta del palazzo della Regione e che ha visto la partecipazione dello skipper di Luna Rossa Max Sirena, del direttore del team Francesco Lomganesi Cattani insieme agli assessori del Turismo, Francesco Morandi, dell’Industria Maria Grazia Piras degli Affari Generali Gianmario Demuro e al capo di Gabinetto della Presidenza Filippo Spanu.

Il meeting è stato l’occasione per sancire definitivamente “l’alleanza” tra la Regione e Luna Rossa in vista di un progetto triennale per riposizionare la Sardegna nel Mediterraneo e nel mondo come Isola simbolo del turismo attivo sul mare. Tra il 2015 e il 2017 è previsto infatti un piano di collaborazione fra i due marchi nell’ambito di apposite strategie di branding e marketing. “Vogliamo che sia un connubio vincente tra sport e tradizione – ha sottolineato l’assessore del Turismo Francesco Morandi – per rilanciare l’immagine della Sardegna a livello internazionale e migliorare l‘offerta turistica per la prossima stagione, utilizzando al meglio 1950 chilometri di coste. È un progetto ambizioso e importante, che con un marchio conosciuto in tutto il mondo come è quello di Luna Rossa, porterà vantaggi al sistema turistico e dunque all’economia della Sardegna”.

26 novembre 2014