Emozioni e spettacolo nella settima edizione della Loro Piana Superyacht Regatta svoltasi quest’anno nelle suggestive acque dell’Arcipelago della Maddalena. La competizione, organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda con la collaborazione di Boat International Media e del title sponsor Loro Piana, ha visto la partecipazione di una flotta di 21 superyacht, che rappresentano il top della progettazione e costruzione navale, un singolare mix di esemplari più o meno racing oriented : nella categoria A spiccavano lo sloop di 33 metri Inou e i due wallycento Open Season e Magic Carpet 3, rispettivamente di Thomas Bscher e di Sir Lindsay Owen Jones. Nella divisione B Ganesha, il gigante della flotta coni suoi 46 metri, Moonbird, vincitore dell’ultima edizione caraibica della regata Loro Piana svoltasi a marzo, e lo sloop Unfurled nato dalla matita di German Frers. Infine nella divisione il 26 metri My Song di Pier Luigi Loro Piana, che ha trionfato lo scorso anno nella sua divisione, lo Swan 80 Selene e il 27 metri Karibu.

 

A spuntarla, un pò a sorpresa, nella divisione A è stato il 35 metri olandese Firefly che si è piazzato davanti a Magic Carpet e al 33  metri Inoui. Unfurled ha invece battuto nella categoria B il 37 metri Moonbird con il 30 metri sudafricano Cape Arrow al terzo posto. Divisione C dominata dal team italiano di Grande Orazio con Selene e My Song, la barca di Pier Luigi Loro Piana, rispettivamente in seconda e terza posizione.

17 giugno 2014