Finalmente il varo di Vento di Sardegna! Andrea Mura vede andare in acqua l’Imoca 60 l’imbarcazione con cui proverà a fare il Vendée Globe. A breve il trasferimento da Lorient a La Trinité che avverrà nei prossimi giorni.

Il varo di Vento di Sardegna, uscito dai cantieri Persico di Bergamo, è stato a La Base De Sous Marine, ospite nell’hangar del Team di Banque Populaire, momentaneamente assente perché impegnato nella Fastnet. Sono state giornate intense di lavoro non-stop per l’intera squadra dedita a ultimare i particolari per il varo di Vento di Sardegna avvenuto lunedì 17 agosto, e del primo test di galleggiamento e di auto-raddrizzamento da 180 gradi, in cui la barca, senza albero, deve riportarsi in posizione normale semplicemente basculando la deriva.

Subito dopo il primo test di auto-raddrizzamento, superato senza alcun intoppo, il nuovo Imoca 60 è stato alberato e riassettato per il secondo test di raddrizzamento, questa volta da 90 gradi, che prevede che lo scafo sia dotato sia di albero che di boma.

“Sono contento” – ha affermato Andrea Mura, skipper di Vento di Sardegna -. La barca è spettacolare. Ora non resta altro che finire ciò che bisogna fare per andare in acqua al più presto e allenarsi a condurla al meglio. Il sogno deve continuare”.

19 agosto 2015